Logo

Approfondimenti

Alla scoperta del Bahasa Indonesia con il prof. Erich-Dieter Krause

Scritto da Massimo Ripani. Archiviato in Approfondimenti

 

Erich-Dieter Krause (nato nel 1935) professore emerito di lingua indonesiana dell'Università di Lipsia - Ostasiatisches Institut in Germania, autore di vocabolari e lessicografo. E 'membro dell'Accademia di Esperanto e del comitato di redazione della rivista specializzata "Esperantologio / English Studies / EES". (Fonte: Wikipedia)



MR: La Nigeria e l'Indonesia sono grandi Stati (160 e 240 milioni di abitanti), ed entrambi contengono grande ricchezza culturale. La Nigeria ha scelto l'inglese - la lingua dei colonialisti - come ufficiale. Qual è stata la decisione dell'Indonesia?

CDPE: In Nigeria, la lingua ufficiale è l'inglese, tuttavia, secondo l'articolo 53 della costituzione nazionale del 1979 è consentito, inoltre, l'uso delle lingue Hausa, Yoruba igboa nell'Assemblea nazionale. Sul piano degli stati federali all'interno dell'Assemblea legislativa, si permette l'uso della lingua inglese o di qualsiasi lingua nigeriana; per esempio presso  Borno State Assembly l'inglese o una lingua nigeriana, come hausa o kanuri.
In Indonesia, invece, è stato deciso dopo l'indipendenza (l'Indonesia è stata per secoli una colonia olandese / le Indie Orientali Olandesi /) di introdurre una nuova lingua nazionale, il Bahasa Indonesia. In questo vasto paese, con più di 13.000 isole (di cui circa 7.000 sono abitati) tra il Pacifico e l'Oceano Indiano tutti gli organi nazionali e amministrativi utilizzano una lingua, che è costruita su lessemi delle 250 lingue regionali (ad esempio giavanese, minangkabau, balinese, Batak e molti, molti altri). La grammatica è ben strutturata e il sistema di
prefissi e suffissi ha prestiti anche da lingue non indonesiane, per esempio da sanscrito e lingue europee, soprattutto dall'olandese e, recentemente, dall'inglese. A volte, persino, si possono riscontrare somiglianze grammaticali tra indonesiano ed esperanto. Elencarli ora richiederebbe troppo spazio.
Nell'ambiente familiare, naturalmente, vengono usati in Indonesia per i dialetti locali e / o lingue regionali. Ma, per esempio, il sistema di istruzione, il sistema giuridico, i mezzi di comunicazione (stampa, televisione, radio) usano rigorosamente il Bahasa Indonesia.

 


MR: La lingua "Bahasa Indonesia" può essere confrontata con il kiswahili?

CDPE: C'è qualche possibilità di confrontare la lingua kiswahili con l'indonesiano. Non direi che ci sono molte somiglianze. Solo il sistema
di plurale collettivo di entrambe le lingue è simile in alcuni casi.

MR: Esistono corsi di alto livello in Europa per l'apprendimento del Bahasa Indonesia?

CDPE: Lo studio di Indonesia in università europee, l'indonesistica, specialmente è sviluppata nei Paesi Bassi, il cui centro è l'Università di Leiden. Ma anche in altri paesi europei è possibile, ad alti livelli, avvicinarsi lo studio di lingua, cultura, storia e arte di questo Paese. In Germania, per esempio nelle università di Berlino, Amburgo, Colonia (Köln), Passau.

MR: L'Indonesia può essere un modello per l'Unione Europea?

CDPE: Sicuramente in una qualche misura il modello di una sola lingua in un Paese multietnico potrebbe essere interessante anche per l'Unione europea, ma è assai dubbio che questo avverrà, perché troppo grande è la rivalità tra le lingue nazionali in Europa. L'esperanto sarebbe davvero una buona soluzione, ma per questo sogno mancano i gruppi di pressione

Articolo originale: Intervjuo al Erich-Dieter Krause pri indonezia lingvo