Logo

Notizie

"Premio Marelli" 2015

Scritto da Redazione. Archiviato in Notizie

La FEI ha istituito il “Premio Marelli”, un fondo costituito grazie all'eredità lasciata dal benefattore Pier Luigi Marelli e che è finalizzato a sostenere le spese di giovani esperantisti affinché possano partecipare a un congresso mondiale di Esperanto. Per usufruire di questa possibilità occorre avere al massimo 30 anni e aver superato l'esame di terzo grado di conoscenza della lingua; i vincitori sono scelti da un’apposita commissione, tenendo conto sia del punteggio ottenuto nell'esame, sia delle attività svolte nel movimento a sostegno della lingua internazionale. A chi vince vengono pagati non solo l’iscrizione e la pensione completa al congresso, ma anche il viaggio di andata e ritorno. (segue il bando del premio Marelli 2015)

In attuazione:

a) delle disposizioni testamentarie del compianto esperantista Pier Luigi Marelli,
b) della delibera del CN Fei del 3.10.93,
c) della delibera del Consiglio di Amministrazione del Fondo Marelli del 9.11.97,
è indetto un concorso per la premiazione di giovani in possesso del diploma di esperanto di 3° grado.
Il premio consiste in un viaggio gratuito a Lille (Francia) - per poter partecipare al 100° Congresso Universale di Esperanto dal 25 luglio al 1 agosto 2015 - oppure a Wiesbaden (Germania) al 71° Congresso Giovanile Internazionale dal 2 al 9 agosto 2015.
Requisiti: possono partecipare al concorso i giovani aventi i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana;
b) età minima 18 anni, età massima 30 anni compiuti al 1° gennaio 2015;
c) possesso del diploma di 3° grado, rilasciato dall'Istituto Italiano di Esperanto;
d) nessuna precedente premiazione nello stesso concorso;
e) iscrizione alla FEI.
I membri del Consiglio di Amministrazione e i loro familiari non possono concorrere.
 
Definizione del premio. Il premio coprirà le seguenti spese:
a) iscrizione al Congresso;
b) viaggio col mezzo di trasporto più economico;
c) soggiorno nella località congressuale in alloggi universitari o equivalenti;
d) partecipazione ad una eventuale gita programmata dal Comitato Organizzatore del Congresso, intercalata nel corso del Congresso, con esclusione quindi di ogni attività turistica antecedente o susseguente al Congresso;
e) assicurazione per l'assistenza sanitaria e contro gli infortuni in assenza di altre assicurazioni e accordi internazionali, nelle forme e nei limiti fissati dal Consiglio di Amministrazione.
La somma che il Comitato destinerà per ciascun vincitore sarà devoluta in due tempi: l'80% circa anticipatamente, il saldo a rendiconto spese e previa relazione in esperanto sul viaggio effettuato.
 
Modalità di presentazione della domanda: entro il 15.4.2015 dovranno pervenire alla Fei (indirizzo qui sotto) le domande dei concorrenti e relativi allegati - certificato di cittadinanza, certificato di nascita, attestazione di conseguimento di diploma di 3° grado (il tutto in carta semplice), oppure autocertificazione con allegata fotocopia di documento d'identità valido. Il candidato si impegna a far avere, al rientro del viaggio, relazione scritta sull'esperienza vissuta.
 
Valutazione dei candidati e assegnazione dei premi. Il Consiglio di Amministrazione del Fondo si riunirà dopo la data di scadenza di presentazione delle domande per l'esame delle stesse e per la proclamazione dei vincitori. Nella valutazione si potrà tenere conto del punteggio conseguito negli esami e anche dell'attività svolta dal candidato nel movimento esperantista.
 
Per ulteriori informazioni:
 
Federazione Esperantista Italiana
Via Villoresi 38, 20143 MILANO MI (tel. 0258100857).
 
Istituto Italiano di Esperanto
(Prof.ssa Laura Brazzabeni, tel. 3391522925 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )