Domani a Massa l'inaugurazione di una via intitolata a Catina e Mario Dazzini

Giovedì 31 Maggio 2018 a Massa in Via Benedetto Croce (ore 10:00, dietro il tribunale) verrà intitolata una strada ai fratelli Catina e Mario Dazzini. Il programma prevede, dopo l'esecuzione dell'Inno di Mameli eseguito dagli alunni della Scuola Primaria “Vallerga” di Massa ed i saluti delle Autorità, l'inaugurazione della targa. Massa, città in cui è attivo il Gruppo Esperantista Massese, ospita la Biblioteca Nazionale di esperanto, che nacque proprio da Catina e Mario Dazzini, che ne proposero la costituzione negli anni '50. La raccolta, tuttavia, ebbe inizio nel 1972, quando Mario Dazzini ricevette a prima grammatica di lingua esperanto pubblicata in Italia, ad opera del cremasco Daniele Marignoni, in dono da parte del linguista Bruno Migliorini e di suo fratello Elio. Nel marzo 1994 la Biblioteca vennero donati allo Stato e all'amministrazione archivistica del Ministero per i beni culturali e ambientali. Nell'Archivio di Stato (Via Sforza 3), che ora ospita la biblioteca, alle ore 15.30 si terrà il Convegno “Raccontami ancora un paesaggio” con ingresso libero.

Please publish modules in offcanvas position.