A+ A A-

E' scomparso Baldur Ragnarsson

Baldur Ragnarsson

La Federazione Esperantista Italiana comunica la scomparsa di Baldur Ragnarsson, famoso scrittore e poeta esperantista, deceduto il 25 dicembre 2018 a Reykjavik, in Islanda.

Baldur Ragnarsson è nato il 25 agosto 1930 e si avvicinato all'esperanto nel dopoguerra. È stato presidente dell'Associazione Esperantista islandese per molti anni e vice presidente dell'Associazione Mondiale per l'Esperanto dal 1980 fino 1986.

Una figura importante per la nostra cultura, egli ha presieduto dal 1975 fino al 1985 i Concorsi di belle arti, è stato membro dell'Accademia di Esperanto (istituzioneparagonabile all'Accademia della Crusca per la lingua italiana e all'Académie française per la lingua francese) dal 1979 e nel 2007 è stato scelto dall'Associazione degli Scrittori Esperantisti come candidato per il premio Nobel per la letteratura dopo la morte di William Auld.

In islandese Ragnarsson ha scritto poesie e libri specializzati sulla propria lingua madre. In Esperanto, ha scritto due famose raccolte di poesie: "Gradini senza nome" ed "Esplorazioni", che nel 2007 sono state riunite dalla casa editrice Edistudio nel volume "La lingua serena", che contiene anche tutte le altre poesie pubblicate e tutti i saggi.