Logo

Rassegna stampa

Come si dice “pastore” a chi non ha mai visto una pecora

Archiviato in Rassegna Stampa

Pubblicata in Canada la prima Bibbia in lingua eschimese

Quanti si sono trovati spiazzati al sentire nel Vangelo di Luca Gesù che dice “Chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto … quale padre  tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe? O se gli chiede un uovo gli darà uno scorpione?”. Difficile immaginare di confondere un uovo con uno scorpione, ma una è la specie italiana, altra quella che troviamo in zone desertiche, dove il corpo è chiaro e rotondeggiante, ovoidale appunto.

Immaginate tra qualche anno, pressoché scomparsa in vaste aree del pianeta la cultura agricola e contadina, ma anche quella della pesca a carattere familiare, chi saprà realizzare cosa significhi separare il grano dalla zizzania, seminare di buon’ora, gettare la rete al largo, o chiudere il recinto delle pecore e via di questo passo.

Leggi l'articolo di Maria Teresa Pontara Pederiva - vaticaninsider.lastampa.it

Come si dice “pastore” a chi non ha mai visto una pecora