Logo

Rassegna stampa

Lingua e antropologia. Un modello per difendere l'etnia di un popolo

Archiviato in Rassegna Stampa

L’eredità linguistica delle comunità di minoranza etnolinguistiche, tra il mondo dei Balcani e il Mediterraneo, porta dentro il proprio vocabolario una articolazione di forme che vivono di un meticciato intrecciato tra una forma di condivisione a priori (risalente alle origini della parola di appartenenza) e una forma di inclusione tra l’esistente e la tradizione. 

La questione della lingua, che ha un suo sostrato strutturato nel tessuto storico del territorio, pone una problema sia prettamente linguistico che metafisico riferito alle singole realtà individuali delle comunità e proprio per questo va considerata come una “proprietà”. Siamo proprietà di una lingua perché noi abitiamo la lingua che diventa non solo una lingua in senso generale ma una lingua propria lingua attraverso un assorbimento di cadenze, di ritmi, di vocaboli.

Leggi l'articolo di Pierfrancesco Bruni su positanonews.it