Logo

Rassegna stampa

Parole al vento. Lingue che scompaiono

Archiviato in Rassegna Stampa

Ogni due settimane muore una lingua. Entro il prossimo secolo, con ogni probabilità, si estinguerà quasi metà dei 7.000 idiomi parlati oggi al mondo. Che cosa perdiamo quando una lingua tace per sempre? E IN ITALIA?
Lingua: chemehuevi
“La parlo con il cuore”.
— Johnny Hill, Jr.
Arizona

Johnny Hill, Jr., di Parker, in Arizona, è una delle ultime persone a parlare il chemehuevi, una lingua dei nativi americani che oggi rischia l'estinzione. "È come un uccello che perde le piume. Ne vedi una volare via ed ecco: è un’altra parola che scompare".

L'articolo di Russ Meyer è pubblicato su National Geographic Italia in edicola a luglio.