La corte di Cassazione offre ulteriore materia di dibattito e confronto tra linguisti e studiosi di lingua sarda. Una sentenza appena pubblicata liquida infatti il sardo come dialetto e non lingua.

Lo afferma in un dispositivo che aveva preso in esame una serie di ricorsi di un condannato a 10 anni per una vicenda legata a un traffico di droga. Uno dei ricorsi riguardava il mancato utilizzo di alcune trascrizioni dal sardo di intercettazioni ambientali.

Leggi l'articolo di unionesarda.it