Il leghista Salvini in difesa del sardo. Gli Indipendentisti ringraziano

Il Partidu Indipendentista Sardu ringrazia l'Europarlamentare della Lega Nord per l'interrogazione a Strasburgo per l'utilizzo della lingua sarda anche nei tribunali.

Uno strano legame quello nato in questi giorni tra i leghisti e gli indipendentisti sardi. Il Partidu Indipendentista Sardu - Malu Entu infatti «ringrazia l'Europarlamentare della Lega Nord, Matteo Salvini, per l'interrogazione posta a salvaguardia del diritto dei sardi ad esprimersi con la propria lingua anche nei tribunali». Il riferimento è all'interrogazione che l'eurodeputato Salvini ha presentato a Strasburgo in merito alla negazione dell'uso della lingua sarda nell'interrogatorio di garanzia per il leader delaa Repubrica di Malu Entu, Doddore Meloni, arrestato con l'accusa di frode fiscale.

«Dobbiamo riconoscere - spiega la portavoce del Par.I.S. Alessandra Meli - che la Sardegna non ha nessun europarlamentare mentre la Repubblica maltese, che ha un sesto della nostra popolazione, è rappresentata da quattro europarlamentari». Spiega la Meli: «Nell'affermare che la Sardegna non è rappresentata da nessun europarlamentare sta nel particolare che non riteniamo Gio' Maria Uggias (europarlamentarec sardo di Idv, ndr), un elemento che abbia il coraggio di perorare i diritti dei sardi, anche perché è stato eletto nell'Idv di Di Pietro, che non è di certo un campione nel rispettare i diritti democratici di una minoranza etnica».

Please publish modules in offcanvas position.