Logo

Rassegna stampa

Bilinguismo, una risorsa per il bambino. Ecco come gestirlo

Archiviato in Rassegna Stampa

Monica Bali, psicopedagogista: "L’apprendimento della seconda lingua avviene con più facilità in bambini da uno ai tre-quattro anni quando attraversano una fase di massima espansione del vocabolario"

 

Il bilinguismo porta sicuramente numerosi vantaggi,  sia a livello di “ginnastica mentale”  , più associazioni di immagine-parola permettano  alla nostra mente di elaborare maggiori informazioni e di apprenderne la loro selezione; sia a livello comunicativo, apre le porte al poter comunicare con bambini e adulti di altre culture e quindi aiuta a sviluppare la creatività e rapporti comunicativi che possono essere fonte di grande crescita e ricchezza personale.

 

In alcuni casi ci possono essere dei ritardi nella produzione linguistica alcuni bambini iniziano a parlare  con un pò di ritardo perché devono elaborare più informazioni, è quindi importante rispettare i loro tempi perchè i vantaggi arriveranno .

L’apprendimento della seconda lingua avviene con più facilità in bambini  da uno ai tre-quattro anni quando attraversano una fase di massima espansione del vocabolario. Apprendono direttamente associando immagini e situazioni a parole e frasi e questo rende l’apprendimento molto più rapido. Per questo già al nido vengono progettati percorsi per l’acquisizione di una seconda lingua e aumentano l’utilizzo dei primi giochi sonori in forma bilingue.

Leggi l'articolo di Monica Bali - gonews.it