A+ A A-

Addio Dante: la Svizzera volta le spalle alla lingua italiana

Le lingue ufficiali svizzere sono quattro: tedesco, francese, italiano e romancio. Quest'ultimo ancora utilizzato dallo 0,6% della popolazione, il tedesco è la lingua più diffusa (65%), segue il francese (22%) e poi l'italiano (8%) che comunque subisce e subirà un'inesorabile flessione. Utilizzato per lo più nel Cantone Ticino e in una parte del Cantone Grigioni è però diffuso anche nella Svizzera interna laddove vivono una discreta quantità di italiani. Negli ultimi anni sono stati sempre di più i Cantoni che hanno declassato l'insegnamento dell'italiano al ruolo di materia opzionale e quelli che lo hanno cancellato. Nel Cantone San Gallo solo il 5% dei liceali sceglie di studiare l'italiano e questa bassa incidenza ha portato a una proposta parlamentare per abolirne l'offerta scolastica; proposta respinta ma che è comunque sintomatica di un impoverimento linguistico. Ma quello di San Gallo è solo il penultimo caso in ordine temporale.

Leggi l'articolo di Giuditta Mosca - ilsole24ore.com