Solo una lingua per i bambini grigionesi

Coira, depositata l'iniziativa per l'insegnamento di un solo idioma straniero alle elementari; si voterà nel 2015

L’iniziativa “Una sola lingua straniera alle elementari” è stata depositata questo mercoledì alla Cancelleria di Stato dei Grigioni. A suo sostegno sono state raccolte circa 3'700 firme in cinque mesi, quelle necessarie erano 3'000. L’obbiettivo è di rafforzare le competenze dei bambini nella loro lingua madre e nell’apprendimento precoce di un altro idioma.

Stando al comitato promotore, l’apprendimento obbligatorio di due lingue straniere è un onere eccessivo per i bambini del primo ciclo di scuola dell’obbligo. L’iniziativa, inoltre, non mette a repentaglio la “pace linguistica” nel cantone. L’importanza dell’italiano sul territorio non è infatti messa in discussione e neppure il suo insegnamento come lingua straniera nelle scuole germanofono del cantone, hanno sostenuto a più riprese gli iniziativisti.

Votazione nel 2015

Il testo dovrà essere esaminato dal Governo ed in seguito dal Parlamento; la votazione popolare si dovrebbe dunque svolgere nel 2015. L’Esecutivo retico potrà proporre un controprogetto.

Nel cantone dei Grigioni la prima lingua straniera è il tedesco, l’italiano o il romancio, a dipendenza della regione di appartenenza delle rispettive sedi scolastiche.

ATS/LudoC.

Please publish modules in offcanvas position.