Logo

Rassegna stampa

Premio Zamenhof-le voci della pace

Archiviato in Rassegna Stampa

Premio Zamenhof-le voci della pace

FEI-Federazione Esperantista  Italiana, Provincia di Ancona, Economia&Cultura Regione Marche, Comune di Ancona-Presidenza Consiglio Comunale-Assessorato alla Cultura,

Museo Omero, Associazione Amici della Lirica “Franco Corelli”

  

Premio Zamenhof-le voci della pace
Venerdì 7 dicembre 2007, ore 21   -   Ancona, Teatro Sperimentale “Lirio Arena”

6^ Edizione 2007: la scultura di Loreno Sguanci  “Fiore del sogno”

Gianfranco D’Anna, Manuela Dviri, Stefania Casini

 

 

03/12/2007 - Venerdì 7 dicembre 2007, alle ore 21, ad Ancona, presso il Teatro Sperimentale “Lirio Arena”, sarà attribuito il Premio Zamenhof - Le voci della pace – 6^ edizione 2007. Il Premio viene assegnato ogni anno a cittadini italiani che si sono distinti  per l’impegno alla cooperazione e alla reciproca comprensione fra i popoli, nel rispetto delle diversità e in nome di una sincera vocazione alla pace, all’amicizia fra i popoli, all’aiuto degli uomini che vivono nei paesi in via di sviluppo e alla tutela delle culture e delle lingue cosiddette minori. La Federazione Esperantista Italiana (F.E.I.) ha istituito questo premio intitolato al nome ed alla figura di Ludovico Lazzaro Za­menhof (1859/1917) il quale al grande merito di aver ideato l’E­speranto ha aggiunto l’esempio di una vita tutta dedicata al­l’aiuto dei più deboli ed alla difesa di profondi valori di uma­nità. L’idea esperantista è quella di creare e poi praticare una lingua che risolva in tutto e per tutto i problemi della comunicazione linguistica internazionale. In altre parole, creare una lingua comune come strumento primario per abbattere le barriere culturali tra le nazioni e compiere un passo avanti nella costruzione della pace mondiale fra i popoli.

 

Sarà la scultura di Loreno Sguanci “Fiore del sogno”ad essere assegnata come premio. Una scultura in bronzo patinato archetipo simbolo di una umanità più umana. Il fiore-stella, simbolo dell’esperanto, si espande  e si dirada in tanti segni, moti, piumaggi, piccole tracce, pressioni, incisioni, morbidi graffi che non scalfiscono ne incidono la materia bronzea.

 Il Premio Zamenhof 2007 verrà assegnato a: Gianfranco D’Anna per la serie di trasmissioni radiofoniche “Pianeta Dimenticato” (Rai-Radio1), riguardante le tragiche condizioni e le enormi potenzialità di continenti come l’Africa, il Sud America e l’Asia, per lo più ignorati ed abbandonati a se stessi;  Manuela Dviri per la promozione di un’autentica cultura di pace e di solidarietà con iniziative di collaborazione tra medici palestinesi ed israeliani a Gerusalemme; Stefania Casini  per  i documentari di grande impegno sociale ed interculturale sull’America Latina e il Magreb e per “Preti di Strada”: Diritti ad Emarginati ed Oppressi.

Premio Stoppoloni 2007 (riconoscimento assegnato ogni anno insieme al Premio Zamenhof), invece, all’Associazione Risveglio, che ha a cuore la problematica socio-sanitaria delle persone con esiti di gravi cerebrolesioni acquisite (GCA), causate in gran parte dagli incidenti sulla strada e sul lavoro e dalle patologie vascolari.

 

Il Premio Zamenhof, ideato e organizzato dalla Federazione Esperantista Italiana (F.E.I.) e dal suo Presidente Prof. Aldo Grassini, in collaborazione con “Economia&Cultura-Gabriella Papini”, è promosso dalla Provincia di Ancona con il patrocinio della Regione Marche, del Comune di Ancona-Presidenza Consiglio Comunale-Assessorato alla Cultura e dal Museo Omero.

 

La FEI promuove la diffusione e l’uso dell’Esperanto, la Lingua Internazionale Ausiliaria ideata da Ludovico Lazzaro Zamenhof (1859-1917), anche come forma di educazione alla pace. Il Comitato d’Onore del Premio, che designa i vincitori, è composto da: il M.o Bruno Bartoletti, Direttore Artistico Emerito del Teatro dell’Opera di Chicago, il Prof. Tullio De Mauro, dell’Università “La Sapienza” di Roma, Mons. Antonio Riboldi, Vescovo di Acerra, il Dr. Saverio Tutino, giornalista de La Repubblica e il Prof. Antonino Zichichi  della Fondazione “Ettore Maiorana”. Concluderà la cerimonia di premiazione al Teatro Sperimentale, condotta da Francesca Alfonsi e Andrea Carloni, un concerto lirico in collaborazione con l’Associazione Amici della Lirica “Franco Corelli” con Chiara Angella soprano, Silvio Zanon baritono, Angelo Sampaolesi pianoforte; presenta Claudia Cesti.