Approfondimenti

  • Zamenhof, la voce del mondo

    L'inventore dell'esperanto, la lingua parlata da 3 milioni di persone nel mondo Il 14 aprile di 100 anni fa si spegneva a Varsavia dopo un lungo viaggio un medico polacco, riconosciuto poi nel 1959 dall'Unesco come “una delle grandi personalità dell'umanità”. Un uomo dal cuore generoso come Don Chisciotte, ma che al contrario di quest'ultimo era mosso da alti e concreti ideali e non dai vaneggiamenti nati dalla lettura di romanzi cavallereschi. Lejzer Zamenhof aveva iniziato il suo ultimo percorso verso casa dalla Francia, ed attraversando l'Europa in conflitto aveva visto le sue speranze infrangersi, così come il suo ultimo “Appello ai...

Joomla! Україна

Notizie

Stampa

Comunicato 001 S. Benedetto del Tronto

Scritto da Redazione on .

Si aprirà domani sabato 22 agosto 2015 a San Benedetto del Tronto (AP)  l'82° Congresso di Esperanto in Italia sul tema “Globalizzazione culturale: limiti e prospettive”. Alla manifestazione, della durata di una settimana ed organizzata dalla Federazione Esperantista Italiana, parteciperanno delegati da 35 Paesi.
 
Il programma prevede eventi aperti al pubblico, che potranno essere un modo anche per avvicinarsi alla cultura esperantista. La Palazzina Azzurra ospiterà diversi concerti di musica esperantista e non. 
La cittadinanza si potrà così intrattenere ascoltando la musica di Sergio Napoletani e le melodie del fisarmonicista danese Kim J. Henriksen. Da segnalarsi il concerto di Maria Grazia Barboni, che darà voce alle canzoni di De Andre' in esperanto. Lunedì inizieranno il corso per principianti presso l'Istituto Alberghiero.
 
L'esperanto è una lingua diffusasi per offrire un fondamento neutrale sul quale gli uomini possano mettersi in comunicazione egualitariamente e fraternamente. A San Benedetto sarà presentata la "Historio de la esperanta literaturo", un prezioso volume che ripercorre tutta la storia della letteratura esperantista nei suoi 127 anni di vita
 
La Federazione Esperantista Italiana (FEI www.esperanto.it), con la sezione giovanile IEJ (Itala Esperanto-junularo, Gioventù Esperantista Italiana), è un ente morale con Morale D.P.R. n. 1720 del 28.6.1956, senza fini di lucro e finanziato esclusivamente dai propri soci o da enti pubblici (per specifiche iniziative), che si occupa di diffondere la lingua pianificata esperanto in Italia. Lo Statuto stabilisce l'estraneità ad ogni ideologia politica o fede religiosa. essa inoltre non svolge attività d'impresa. 
La cultura ed il movimento esperantista saranno protagonisti non solo a San Benedetto. Martedì 25 e mercoledì 26 agosto  la Sala Imperatori di Porto San Giorgio (FM) ospiterà  una mostra minimale
dello scultore Paolo Annibali. Durante il pomeriggio della prima giornata ci sarà un incontro con l'artista, mentre mercoledì pomeriggio, in chiusura, si svolgerà la presentazione del libro di Massimo Miconi dal titolo “Il progetto” edito dalla FEI sia in esperanto che in italiano.
 
L'82° Congresso di Esperanto in Italia verrà, inoltre, ricordato con uno speciale annullo postale,  in occasione del congresso Italiano di Esperanto San Benedetto del Tronto. Per chi volesse riceverlo, l'appuntamento è per domani sabato 22 agosto sotto il portico del Hotel Calabresi, ore 15.00 – 20.00. 

comments