Approfondimenti

  • Zamenhof, la voce del mondo

    L'inventore dell'esperanto, la lingua parlata da 3 milioni di persone nel mondo Il 14 aprile di 100 anni fa si spegneva a Varsavia dopo un lungo viaggio un medico polacco, riconosciuto poi nel 1959 dall'Unesco come “una delle grandi personalità dell'umanità”. Un uomo dal cuore generoso come Don Chisciotte, ma che al contrario di quest'ultimo era mosso da alti e concreti ideali e non dai vaneggiamenti nati dalla lettura di romanzi cavallereschi. Lejzer Zamenhof aveva iniziato il suo ultimo percorso verso casa dalla Francia, ed attraversando l'Europa in conflitto aveva visto le sue speranze infrangersi, così come il suo ultimo “Appello ai...

Joomla! Україна

Rassegna

Stampa

Le due lingue di Kiev

Scritto da Redazione on . Postato in Rassegna Stampa

L’Ucraina tormentata vive anche un antagonismo mantenuto in vita in modo artificiale tra la lingua ucraina e quella russa, in ogni caso molto vicine l’una all’altra dal punto di vista linguistico

La lingua russa domina nel bacino del Donbass (sud-est), nelle grandi città al di sotto della linea che congiunge Odessa a Charkiv, e in Crimea. La lingua ucraina è preponderante invece nelle aree settentrionali e occidentali dell’Ucraina e nelle campagne. Secondo un sondaggio realizzato nel 2010 dal Research & Branding Group, il 65 per cento degli abitanti del paese è di madrelingua ucraina, contro il 33 per cento di madrelingua russa. Questo sondaggio, in verità, evidenzia anche un paradosso: la padronanza del russo è superiore a quella dell’ucraino. Malgrado ciò, il 46 per cento della popolazione preferisce parlare ucraino a fronte di un 38 per cento che preferisce il russo. Nel dibattito pubblico tutto ciò si traduce in una recriminazione generalizzata da parte degli ucraini nei confronti dei politici, accusati di parlare male la lingua nazionale.

Leggi l'articolo di Yulia Kudinova - Russia Oggi

comments