Approfondimenti

  • Zamenhof, la voce del mondo

    L'inventore dell'esperanto, la lingua parlata da 3 milioni di persone nel mondo Il 14 aprile di 100 anni fa si spegneva a Varsavia dopo un lungo viaggio un medico polacco, riconosciuto poi nel 1959 dall'Unesco come “una delle grandi personalità dell'umanità”. Un uomo dal cuore generoso come Don Chisciotte, ma che al contrario di quest'ultimo era mosso da alti e concreti ideali e non dai vaneggiamenti nati dalla lettura di romanzi cavallereschi. Lejzer Zamenhof aveva iniziato il suo ultimo percorso verso casa dalla Francia, ed attraversando l'Europa in conflitto aveva visto le sue speranze infrangersi, così come il suo ultimo “Appello ai...

Joomla! Україна

Rassegna

Stampa

Bolivia: quante lingue per un popolo

Scritto da Redazione on . Postato in Rassegna Stampa

La Paz – È importante conoscere più di una lingua: magari noi tendiamo più all’inglese, allo spagnolo o al francese. O magari, ci appassionano le lingue orientali come il persiano (fārsī), l’ebraico antico o l’arabo. I nostri politici, invece, molte volte non conoscono bene nemmeno l’italiano, figuriamoci se possono vantare la conoscenza del sardo, del friulano o del ladino. In Bolivia, meglio conosciuto a livello ufficiale come Stato Plurinazionale di Bolivia, parlare almeno due lingue ufficiali è un obbligo di legge per i funzionari pubblici. Secondo la legge Generale dei Diritti e Politiche Linguistiche, promulgata il 2 agosto 2012, tutti gli impiegati pubblici, inclusi poliziotti e militari, sono obbligati a conoscere una delle lingue ufficiali che si parlano nel Paese, oltre allo spagnolo.

Leggi l-articolo di Andrea Alamanni - lindro.it

comments